Marca

Case IH celebra 175 anni di produzione di macchine agricole

24 lug 2017

Nel 2017 sarà trascorso un secolo e tre quarti dalla fondazione dell'azienda Case IH / Tra le principali innovazioni il primo trattore a vapore per l'agricoltura, la prima mietitrebbia a rotore singolo e il primo trattore articolato cingolato ad alta potenza

Nel 2017 Case IH festeggia il 175° anniversario della sua fondazione come azienda agromeccanica celebrando tra l'altro l'evento con un trattore Puma 175 limited edition anniversary seguito da una serie di upgrade dei prodotti annunciati durante una conferenza stampa quest'estate in Slovacchia.

Nel 1842, nella città di Racine, nello stato americano del Wisconsin, dove ancor oggi si trova la sede principale di Case IH Agriculture, Jerome Increase Case fonda l'azienda di macchine agricole che porterà il suo nome. Avendo acquisito una profonda esperienza nell'uso dei macchinari agricoli, fonda la Racine Threshing Machine Works sulle rive del fiume Root, concentrandosi sulla fabbricazione di macchine in grado di velocizzare la separazione della granella dopo la raccolta.

Gli esordi dell'azienda sono strettamente legati a quelli dell'economia americana, con l'esodo dei pionieri verso ovest vengono create nuove 'farm' per produrre le derrate alimentari per i grandi centri urbani dell'Est in costante espansione demografica. Con la crescente domanda di meccanizzazione per migliorare altri aspetti dell'agricoltura, nel 1869 Case presenta il primo trattore a vapore per l'utilizzo agricolo. Il modello iniziale, che prevede ancora il traino con cavalli, serve come fonte di energia per altri macchinari, poi nel 1876 l'azienda produce il primo suo trattore a vapore semovente. A mano a mano che i motori a vapore si sostituiscono rapidamente ai cavalli per fornire la potenza motrice, nel 1886 la J.I. Case Threshing Machine Company diventa il maggiore produttore mondiale di motori a vapore.

Sedici anni dopo, nel 1902, varie vicende portano alla fusione di cinque diverse aziende produttrici di macchine per la raccolta dei cereali che vanno così a formare la International Harvester Company. La nuova entità ha base a Chicago e a fare da intermediario per l'affare è J.P. Morgan in persona, il banchiere americano che all'epoca dominava la finanzia d'impresa e le concentrazioni industriali. L'azienda IH produce la sua prima mietitrebbia nel 1915 e otto anni dopo presenta il Farmall, il primo trattore moderno a livello mondiale. Grazie alla sua maggiore produttività, affidabilità, sicurezza e al design rivoluzionario diviene ben presto un sistema unificato di trattori e attrezzi per tutte le principali lavorazioni agricole. L'azienda arriverà a vendere più di cinque milioni di trattori Farmall.

Nel 1977, IH lancia una nuova tipologia di mietitrebbia destinata a rivoluzionare la raccolta ad elevata produttività, in quanto consente una trebbiatura più completa e allo stesso tempo più delicata di quanto non fosse possibile in precedenza. Eliminando battitori, controbattitori e scuotipaglia e sostituendoli con un singolo rotore longitudinale con superficie controbattente in grado di gestire sia le operazioni di sgranatura che di separazione, la Axial-Flow si rivela una macchina rivoluzionaria nella sua semplicità e adattabilità al prodotto, realizzando significativi progressi in termini di qualità e preservazione della granella.

Case IH nasce nel 1985 quando l'allora consorella J. I. Case acquisisce la divisione agricoltura di International Harvester, fondendo così la tradizione di Case e IH in un unico marchio. Il primo prodotto messo a punto dal team di progettisti e ingegneri nato dalla fusione è il Magnum, un nuovissimo progetto di trattore introdotto nel 1987 e con una potenza compresa tra 155 e 264 cv. Diventerà il primo trattore ad aggiudicarsi il premio Industrial Design Excellence Award (IDEA). Oggi, dopo più di 150.000 esemplari venduti, il Magnum, pur mantenendo le sue caratteristiche di base, è stato completamente riprogettato con modelli che arrivano fino a 419 cv di potenza e con l'esclusiva versione optional Rowtrac con cingoli posteriori. 

Nel 1996, Case IH lancia il rivoluzionario Quadtrac, il primo trattore articolato con cingoli di gomma ad alta potenza, dotato di cingoli oscillanti agli angoli per il massimo contatto con il terreno in qualsiasi momento, e con lo sterzo articolato per curve regolari e senza danneggiare il terreno. Se il primo modello arrivava a generare 360cv, oggi la gamma completamente rivista vede al suo top il Quadtrac 620 capace di una potenza massima di 692cv, che ne fanno il trattore di serie più potente del mondo.

Nello stesso periodo Case IH lancia anche la sua prima tecnologia di precision farming AFS (Advanced Farming System), con la quale gli agricoltori iniziano a beneficiare di sistemi come la guida automatica e la mappatura delle rese. Con livelli di ripetibilità che arrivano ad appena 2,5cm, l'AFS ha contribuito a massimizzare l'efficienza dei fattori produttivi minimizzando al contempo gli sprechi. 

Nel 2000 è arrivata l'introduzione nella gamma media dei trattori Case IH della trasmissione a variazione continua CVX, una tecnologia che in seguito verrà resa disponibile sui modelli della gamma Maxxum fino alla gamma ammiraglia Quadtrac. Da allora le trasmissioni a variazione continua sono state riconosciute e apprezzate per i loro vantaggi che vanno dalla variazione infinita della velocità alla possibilità di lavorare a una velocità del motore o di avanzamento prestabilita.

Oggi. Case IH continua a focalizzarsi su sviluppi innovativi per contribuire a rendere l'agricoltura più produttiva. Le tecnologie EfficientPower facilitano la conformità alle più recenti normative sulle emissioni Stage IV senza bisogno di complicati sistemi di ricircolo dei gas di scarico o filtri antiparticolato. I trattori come il Magnum 380 CVX e l'Optum 300 CVX si sono aggiudicati numerosi premi a livello europeo come riconoscimento dei vantaggi che la loro concezione apporta all'agricoltura in generale. Intanto Case IH continua a concentrarsi sul futuro, come rivelano sviluppi quali il concept vehicle autonomo, presentato al Farm Progress Show del 2016 negli Stati Uniti e progettato per risolvere problemi legati alla carenza di manodopera specializzata e all'efficienza della produzione alimentare.

“Il 175° anniversario di Case IH è la testimonianza di tanti anni di qualità, perseveranza e progressi,” afferma Peter Friis, recentemente nominato Responsabile Marketing di Case IH per l'area Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA).

"È anche l'occasione per riflettere sui principi che guidano la nostra innovazione ingegneristica, la potenza efficiente e la progettazione agronomica, che insieme creano una filosofia destinata a continuare nel futuro.

"Ripensando all'enorme trasformazione che ha avuto luogo nell'agricoltura negli ultimi 175 anni, è entusiasmante pensare ai traguardi che potranno essere raggiunti nei prossimi 175."


Scarica l'archivio Zip Scarica PDF