Prodotti

Case IH si concentra sulle tecnologie di punta con le ultime evoluzioni riguardanti trattori, raccolta e connettività presentate ad Agritechnica

10 nov 2019

Il Magnum AFS Connect fa il suo debutto in Europa / AFS Connect e mycaseih.com migliorano la connettività e la gestione dei dati / Restyling dei trattori Puma / Con il Vestrum CVX Drive la tecnologia a variazione continua diventa disponibile anche sui trattori di medio bassa potenza / Nuova serie di mietitrebbie Axial-Flow 150 / La pressa LB436 HD comprime il 22% di materiale in più in balle da 120x90 cm, inoltre si avvale del nuovo sistema di legatura TwinePro

 

Una serie di nuovi lanci riguardanti quasi tutte le sue principali categorie di prodotti è stata annunciata da Case IH per Agritechnica 2019. In occasione della fiera il marchio manterrà la sua promessa di concentrarsi sulle tecnologie di punta e sulla connettività per le aziende agricole su larga scala e i produttori professionali, con sviluppi riguardanti le sue gamme di trattori, mietitrebbie, presse e agricoltura di precisione che introdurranno sul mercato novità precedentemente mostrate solo allo stadio di prototipo. Lo stand di Case IH farà parte del nuovo spazio espositivo di CNH Industrial destinato a coprire una vasta area del padiglione 3 della mostra.

Nuovo Magnum AFS Connect
La nuova gamma Magnum AFS Connect segna l'inizio del transfer tecnologico dal concept vehicle autonomo derivato dal Magnum allo stand di Case IH. Tutti i modelli montano motori FPT Industrial Cursor 9 da 8,7 litri turbocompressi e con intercooler, che utilizzano l'avanzata tecnologia Hi-eSCR2 di FPT per conformarsi alle normative europee sulle emissioni Stage V. Il nuovo modello Magnum 400 è disponibile solo con trasmissione PowerDrive 21/5, da 40 e 50 km/h a regime motore ridotto.  I modelli Magnum 340, 380 e 400 possono essere specificati anche nella versione Rowtrac con cingoli posteriori.

Tutti i modelli montano una cabina in gran parte rivista, dotata di una nuova porta a tutta lunghezza e di sistema di ingresso senza chiave. Non mancano le familiari soluzioni di Case IH come il display di informazioni sul montante, i comandi sul bracciolo Multicontroller e il display AFS, tutte riprogettate e perfezionate per migliorare il comfort dell'operatore. I comandi principali sono configurabili, quindi possono essere impostati in base all'operatore e all'attività da svolgere. Le opzioni ora includono il sistema di guida con frenata assistita, sia per le versioni gommate che Rowtrac, al fine di facilitare le svolte frenando automaticamente il cingolo o la ruota nel lato posteriore interno durante le svolte, e il sistema sterzante a risposta variabile, che modula la velocità della risposta sterzante in funzione del lavoro o del trasporto.


AFS Connect e mycaseih.com: trasferimento dei dati istantaneo e senza soluzione di continuità, singolo punto di accesso
Case IH sta inoltre lanciando il portale clienti mycaseih.com e il portale telematico AFS Connect accessibile tramite il primo. AFS Connect trasferisce in remoto e in modo sicuro i dati di monitoraggio e gestione relativi alle operazioni sul campo, alle informazioni sulla flotta e ai dati agronomici, il tutto in tempo reale, e fornisce un unico punto di accesso per l'analisi di questi dati e il conseguente processo decisionale.

Per Case IH, Agritechnica rappresenta anche l'occasione per annunciare una serie di accordi interaziendali mirati a far sì che i clienti beneficino di una connettività semplificata nel caso in cui gestiscano flotte di attrezzature miste. La società madre di Case IH, CNH Industrial, ha acquisito AgDNA, società leader nei sistemi informatici per la gestione delle aziende agricole, il cui software, una volta collegato con il sistema telematico AFS Connect di Case IH, consente ai proprietari di flotte miste di visualizzare tutto in un'unica piattaforma, così da facilitare i processi decisionali. Case IH ha inoltre stretto una partnership con DataConnect, un sistema di gestione dei dati da cloud a cloud, e con Agrirouter, un hub di interscambio dati universale, entrambi già operanti con altre case costruttrici di macchinari.


Restyling e upgrade per la serie Puma
Tutti i modelli Puma sono equipaggiati con motori a sei cilindri FPT Industrial da 6,7litri inoltre ora soddisfano le normative sulle emissioni Stage V grazie alla tecnologia Hi-eSCR. Sono omologati per l'impiego al 100% di biodiesel HVO e olio biodegradabile e tra l'altro si avvalgono di intervalli di sostituzione prolungati per l'olio motore (750 ore) e l'olio della trasmissione (1.500 ore). Presentano un nuovo cofano con la tipica linea degli ultimi modelli Case IH, che integra luci di lavoro e stradali aggiornate con un'intensità luminosa fino 40.000 lumen nella versione top a LED.

I modelli Puma 185-240 beneficiano di ulteriori upgrade, disponibili solo su questa gamma. L'entrata e l'uscita della cabina sono state rese più sicure dalla nuova illuminazione dei gradini di accesso, inoltre vicino ai gradini è stata sistemata una vaschetta lavamani (opzionale). L'aggiornamento migliorativo della cabina comprende elementi come i coperchi con ammortizzatori a gas e un nuovo volante 'premium', senza dimenticare la radio DAB di alta qualità con altoparlanti e microfono per chiamate in vivavoce. Ulteriori aggiunte agli interni includono un vano portadocumenti, uno specchietto retrovisore più compatto e una nuova guida per il monitor comprendente a richiesta anche un supporto per telefono cellulare e tablet. Inoltre il ripostiglio del terzo punto del sollevatore posteriore è stato rivisto per consentire una visuale migliore mentre il nuovo design del sollevatore anteriore facilita l'accesso e la risposta, con nuovi pulsanti di azionamento remoto. Altre nuove opzioni includono una tubazione di aria compressa che può essere collegata a più attacchi in vari punti del trattore e dotata di tubo flessibile e pistola per operazioni di pulizia o per il gonfiaggio dei pneumatici.

Tutti i modelli Puma possono essere equipaggiati con il sistema sterzante a risposta variabile di Case IH, che modula la velocità della risposta sterzante in base all'operazione in corso, e con la tecnologia AFS Connect, che permette lo scambio dati wireless nelle due direzioni tra il trattore e il gestore.


Con il Vestrum la tecnologia a variazione continua diventa disponibile anche sui trattori compatti
Con una configurazione compatta e dalle specifiche elevate (100-130 CV max), la nuova gamma di quattro modelli Vestrum CVXDrive rende disponibile la trasmissione a variazione continua in una nuova classe di potenza. In precedenza, la prima gamma di trattori Case IH disponibile con la trasmissione CVXDrive era la più grande e pesante serie Maxxum a quattro cilindri da 116-145 CV. La velocità massima può essere raggiunta con una funzione Eco a un regime motore ridotto, inoltre il funzionamento della trasmissione viene controllato elettronicamente per una progressione regolare della velocità, con la tecnologia a doppia frizione per passaggi fluidi tra le due gamme meccaniche assicurando tra l'altro la massima potenza di trazione in tutto il range di velocità. La funzione antiarretramento a inserimento automatico (Active Hold Control) impedisce che il trattore si muova sulle pendenze e agli incroci.


Nuovi modelli di mietitrebbie Axial-Flow 150
Per il 2020 le nuove mietitrebbie Axial-Flow 5150, 6150 e 7150 da 312 a (max) 400 CV sostituiscono gli equivalenti modelli della serie 140, essendo tra l'altro dotate di motori FPT Industrial Stage V con sistema Hi-eSCR2 comprendenti un silenziatore di scarico automatico. Le mietitrebbie della serie Axial-Flow 250 possono ora essere richieste con velocità di 40 km/h (per le versioni gommate destinate ai mercati tedesco, danese ed italiano) e con un canale elevatore/alimentatore della capacità di 6.000 kg. Sulle Axial-Flow serie 250 sono state inoltre perfezionate, con l'aggiunta di ulteriori prodotti come l'orzo, le impostazioni iniziali del sistema AFS Harvest Command, che aiuta a raggiungere automaticamente livelli mirati di perdita, qualità della granella, produttività o capacità. Per le testate le novità riguardano una VariCut 3050 da 8,53 m con escursione dei coltelli di 574 mm per il modello 7250 e le nuove serie 140 e 150.


La LB436 HD offre un'alternativa ad alta densità per le balle quadrate giganti da 120x90 cm
Capace di formare balle con una densità superiore anche del 22% rispetto al modello LB434 XL (che produce balle dello stesso formato di 120x90 cm e rimane comunque disponibile nella gamma), la nuova LB436 HD crea balle di paglia dal peso medio di 500 kg con vari prodotti che vanno dall'orzo al frumento. Un pick-up a cinque barre da 2,35 m alimenta un sistema trinciante Rotor Cutter a 29 coltelli, mentre la compatibilità con lo standard ISOBUS di Classe 3 permette alla pressa di controllare le funzioni del trattore ad esempio la velocità di avanzamento. La nuova trasmissione a due stadi si avvale di protezione da sovraccarico per i cambi marce. Come altre presse per balle quadrate giganti di Case IH, anche la LB436 HD è dotata del nuovo sistema di legatura TwinPro. Questo sistema, una volta eseguito il primo nodo (standard), crea un secondo nodo (ad anello) che fornisce fino al 30% di resistenza in più, incrementando la produttività e consentendo di realizzare legature ottimali di balle di densità standard utilizzando spaghi più economici, oppure di legare balle ad alta densità con spaghi standard.


Scarica PDF