Marca

Case IH dona due trattori per aiutare i piccoli agricoltori in Kenya

16 giu 2014

Due trattori Case IH JX55T e relativi attrezzi forniti per il progetto delll’area del fiume Tana / Grande impegno di Case IH in qualità di “partner per il cibo” dell’ONG tedesca Welthungerhilfe / La donazione va di pari passo con il rafforzamento della presenza di Case IH in Africa orientale

Sin dall’annuncio dell’inizio della collaborazione, avvenuto a Berlino lo scorso gennaio, Case IH ha preso molto seriamente il suo impegno in qualità di “partner per il cibo” dell’ONG privata tedesca Welthungerhilfe. Dopo un primo contributo economico di 45.000 Euro versato durante l’Internationale Grüne Woche (Settimana Verde Internazionale) 2014, Case IH ha di recente donato due trattori JX55T per sostenere il progetto di Welthungerhilfe relativo all’area del fiume Tana in Kenya, nell’Africa orientale. La donazione è stata consegnata a Florian Landorff dell’ONG durante il lancio della nuova partnership tra Case IH e TTEA che si è tenuto a Nairobi lo scorso 16 Maggio.

Ospiti prestigiosi dal mondo della politica, del business, della finanza e dell’agricoltura

Le celebrazioni a Nairobi per la nuova collaborazione tra TTEA e Case IH, volta al potenziamento delle vendite e dei servizi di assistenza, e la cerimonia di consegna delle macchine hanno visto la partecipazione di numerosi ospiti prestigiosi tra cui la signora Ann Onyango, Segretario del Ministero dell’Agricoltura, dell’allevamento e della pesca.

“La nostra visione è quella di un’agricoltura sostenibile, produttiva e florida per l’Africa orientale in generale e per il Kenya in particolare – la visione di un business florido, fatto con e per le persone. Questa è stata una delle motivazioni alla base del nostro recente impegno in qualità di ‘partner per il cibo’ dell’ONG privata tedesca Welthungerhilfe”, ha affermato Matthew Foster nel corso della cerimonia di consegna.

Case IH rafforza la sua presenza in Africa orientale

“Quando siamo venuti a conoscenza del progetto relativo all’area del fiume Tana e di un’iniziativa per la lotta alla siccità a cura di Welthungerhilfe, abbiamo deciso di far partire proprio da lì il nostro impegno diretto. E cosa poteva essere più appropriato per noi di Case IH, in quanto azienda produttrice di macchinari agricoli moderni ed efficienti, che mettere a disposizione la nostra tecnologia? Ecco perché siamo particolarmente orgogliosi del lancio in parallelo della nostra collaborazione con TTEA Ltd, partner di valore in Africa orientale. TTEA dispone di un’organizzazione professionale nel settore automotive, con una grande esperienza, un’ottima logistica e una vasta rete di vendita e assistenza per i veicoli. Tutto ciò rappresenta una base ottimale per la distribuzione e l’assistenza delle macchine Case IH in Kenya, Tanzania e Uganda. Questa rete è in grado di garantire un accesso facile, rapido ed affidabile a tutti i tipi di macchine e servizi necessari agli agricoltori dell’Africa orientale”, ha sottolineato Foster.

Rafforzamento dei piccoli agricoltori

“Abbiamo donato questi due trattori Case IH JX55T nell’ottica di un investimento sociale a livello aziendale. Questi trattori saranno utilizzati nell’ambito di progetti a sostegno dei piccoli agricoltori e contribuiranno quindi a incentivare l’auto-aiuto e a creare opportunità per incrementare la produttività e la produzione alimentare, migliorare gli standard di vita e gli introiti delle famiglie. Riteniamo che questa donazione rappresenti un altro passo verso la nostra visione comune, quella di un’agricoltura keniota prospera e in crescita”, ha concluso Matthew Foster.

Picture Caption “Key handover01” - Da sinistra a destra:
La signora Ann Onyango, Segretario del Ministero dell’Agricoltura; Florian Landorff, Direttore regionale WHH; Matthew Foster, Vice President Case IH; Dennis Awori, Ambasciatore e Presidente TTEA

Picture Caption “Key handover02” - Da sinistra a destra:
Festus Otiende, Kenneth Adica, Jacqueline Ndagwa, Marion Cheredi, Antje Blohm, Florian Landorff e Kenneth Bowen

  • Key handover


Scarica l'archivio Zip Scarica PDF